🍷ENOVINANDO🍷
IL CENTRO DEL VINO
Area ClientiLogin Iscriviti
In Carrello
Prezzi IVA inclusa
Il tuo carrello è vuoto
Non hai selezionato prodotti da acquistare!

Naviga nel catalogo per aggiungere prodotti al tuo carrello.
Area Clienti Iscriviti
Philipponnat
PHILIPPONNAT
 
Da poco meno di cinque secoli, la famiglia Philipponnat lascia la sua impronta sulla terra della Champagne. Altrettante generazioni che si sono succedute sulle terre di Ay, culla della famiglia sin dai tempi di Apvril le Philipponnat, proprietario di vigneti nella località detta ”Le Léon”, situata fra Ay e Dizy, dal 1522. Nel XVI° secolo, gli antenati della famiglia erano vignaioli e negozianti, fornitori di Luigi XIV, magistrati e Maires Royaux della città di Ay, che si pregiava di non aver altro signore che il Re, sin dall’epoca dei Conti di Champagne. Insediata nel cuore della Champagne, la Maison Philipponnat ha ereditato un patrimonio unico. Le sue magnifiche cantine storiche del XVIII° secolo erano quelle dello Château de Mareuil. Da quasi cento anni, la Maison possiede un «clos» eccezionale, senza pari nella Champagne: il Clos des Goisses. Un vigneto di 5,5 ettari cinto da mura, il cui pendio a 45° non smente l’origine del nome: nell’antico dialetto locale «Gois, Goisse» indica una collina molto scoscesa. È anche il territorio più caldo della regione: dalla mattina alla sera, nessuna ombra viene a stendersi su questo poggio di puro gesso, esposto in pieno sud. I 20 ettari di vigneto di proprietà della Maison sono situati nei Premiers e Grands Crus, nel cuore della Champagne ad Ay, Mareuil-sur-Ay e Avenay. Terreni ultracentenari, pregiati e fragili, che Philipponnat preserva lavorando la terra naturalmente, sarchiando a mano e arando con cavalli da tiro. La Maison si impegna a rinnovare le sue tradizioni puntanto sempre al meglio: Philipponnat tiene a preservare l’esistente, cogliendo le sfide per migliorare continuamente la qualità dei vini. Il savoir-faire Philipponnat si esprime, tra l’altro, utilizzando il metodo solera in legno, che consiste nel conservare i vini di riserva in fusti di rovere e a reintrodurli nell’assemblaggio dei non millesimati nella proporzione di un quarto ad un terzo, per poi utilizzare questo stesso assemblaggio come vino di riserva dell’assemblaggio successivo. Questa è, da sempre, la tradizione della Maison. In tal modo, una diluizione progressiva permette di mantenere in ogni bottiglia la traccia dei millesimi assemblati sin dall’origine. Un savoir-faire tramandato nei secoli dai Capo cantinieri di Philipponnat. Philipponnat è stata la prima Maison a precisare sistematicamente sulle sue controetichette l’annata "di base" dominante che rientra nella composizione dei suoi vini non millesimati, il dosaggio e la data di sboccamento, comunicando in tal modo ai prescrittori e ai consumatori l’identità di ogni cuvée. Per elaborare i suoi vini, Philipponnat utilizza le migliori uve provenienti, per la maggior parte, dai Premiers e Grands Crus, esclusivamente in cuvées (prima pigiatura), e mette un punto d’onore nel raccogliere sempre le uve più mature rispetto alla media della Champagne. Una parte dei vini è fermentata ed invecchiata in fusti, il che rimane eccezionale della Champagne, e l’invecchiamento in legno conferisce loro una maggiore complessità, senza tuttavia appesantirli. I vini beneficiano di un tempo di affinamento in bottiglia, sui lieviti, che va dai tre agli undici anni. Affermando uno stile particolare che non cede alle tendenze, la Maison elabora una gamma di Champagne che sono soprattutto dei vini: gustosi, possenti ed equilibrati. L’intensità aromatica essenzialmente del Pinot Nero, è la loro trama comune e la ricerca della freschezza e della mineralità, la loro architettura. Questo equilibrio perfetto tra intensità e freschezza è mantenuto grazie a dosaggi bassi. Presso Philipponnat, le vecchie annate sono conservate "in punta" nel Caveau du Trésor (Cantina del tesoro) e sboccate dietro richiesta dopo un lungo invecchiamento. La collezione Philipponnat propone una completa gamma di vini per tutte le occasioni di degustazione: altrettante annate particolarmente adatte alla gastronomia. Le tre cuvées non millesimate e le tre millesimate sono completate dalle cuvées di prestigio: Cuvée 1522 e Cuvée 1522 Rosé, Clos des Goisses e Clos des Goissess Juste Rosé.


Grazie Vino – Recensioni Vini, trova cantine, trova enoteche

Royale Reserve Non Dosè Sb. 2016 Philipponnat 2012

434
Uvaggio: Pinot Noir 65%, Chardonnay 30%, Meunier 5%Anno: 2012
Disponibilità: Immediata
€49,00
Aggiungi al carrello